8X08 HAPPY BDAY, BITCH

Previously on Pretty Little Liars…

Willa : E’ scomparsa…
Willa : L’ho cercata ovunque, credo di aver sentito un urlo.
Brad : Abbiamo trovato il cadavere di Addison Derringer.
Tutte : “Mi avete colpito e io colpirò voi… Cadrete una dopo l’altra – B”

Dom: Ma possiamo aiutarci a vicenda, invece di andare lì, potremmo cenare insieme a casa mia.
Mentre parlano, arriva la prof. GoOut che però rimane davanti alla porta a gustarsi la scena…
Claire: Ragazze eravamo sveglie quella notte…
Ava: E perché non ce lo ricordiamo ?
Claire: Non lo so, ma non finisce qui… ho visto anche Maddy, stava parlando con qualcuno…
Hadley: Mad ? E con chi ?
Claire: Non lo so, non ho visto, ho dovuto interrompere la seduta ma sembrava abbastanza presa dalla discussione.
Hadley: E questo che vuol dire ?
Willa: E’ chiaro, ha ucciso lei Addison.
Ava: No, secondo me lei è B
Willa: Giusto, io e Hadley  la seguiremo e scopriremo se nasconde qualcosa…
Ava: Tommy…. Lui è stato arrestato. Devo andare da lui.
Dom: Quale ragazza ?
Mary: La studentessa Rodriguez..
Mary: Ti ho visto fare il civettone con lei… prenderle la mano…
Dom: Ti prego Mary, non puoi dirlo a nessuno…
Mary: Sei un uomo di mondo, troverai il modo… inizia a portarmi a cena e poi vedremo…
Attrice: Ma sei sicura ? E’ sposato e innamoratissimo della moglie
Polla: E chi la vede più quella…non tornerà mai più
Ezra: Chi ?
Polla: Oh Ezra… niente, stavo raccontando alla mia amica la trama di “Pericolo in Papuasia”, un film top che ho visto l’altra sera al cinema con un uomo che ha un’azienda.
Ezra: Ah non lo conosco questo film.
Hadley: Maddy…
Willa: Che cosa fa ?
Hadley: Ha estratto una USB  dalla tasca e la sta nascondendo tra i mattoni…
Willa: E che ci sarà in quella USB ?
Hadley: Non lo so ma dobbiamo scoprirlo
Quando Maddy si allontana, Willa recupera la USB.
Emily : Brad inizia per B , non è che è lui B ?
Alison: Non lo so ma per lui il caso è chiuso, ma per me no.
Vediamo una persona incappucciata spiare tramite un monitor Ezra che si trova in aeroporto diretto per la Papuasia.

pretty little liars

INTERNO – MATTINA – CASA DI HADLEY

Le ragazze sono a casa di Hadley e stanno discutendo della USB che ha recuperato Willa.


Ava: Questa USB dove l’hai presa, Willa ?
Willa: Diglielo tu, Had
Hadley: Maddy l’ha nascosta tra alcuni mattoni…
Claire: Lo sapevo ! L’ho vista quella notte… è chiaramente B
Hadley: Ma non abbiamo visto neanche il contenuto della USB
Willa: Hai ragione, Had, la inserisco

Le ragazze guardano il contenuto della USB che non è altro che il video proiettato durante il prom.

Claire: Ora che hai da dire in sua discolpa, Hadley ?
Hadley: Non ci crederò mai
Willa: Had, guarda in faccia la realtà… Maddy è B
Ava: Mi dispiace ma la penso come Willa.
Hadley: No ragazze, Maddy è una mia amica, non può essere lei a tormentarci
Claire: Non possiamo andare avanti così ragazze, dobbiamo metterla con le spalle contro il muro.

Suona il telefono e arriva un messaggio : “Coniglietta mia, stai diventando sempre più grande, ci vediamo domani”.

Willa: Chi è ? Non sarà mica Mad… ehm B ?
Hadley: No, è mio padre, domani sarà qui per il mio compleanno… sarà il miglior compleanno di sempre… non lo vedo da non so quanti anni
Claire: Ah già è il tuo compleanno

Claire, Willa e Ava si guardano

Hadley: Che state pensando…  ?
Ava: Beh, potresti organizzare una festa e invitare Maddy…
Hadley: Ho capito, la volete incastrare… scordatevelo.

SIGLA

INTERNO – MATTINA – CASA DI HADLEY

La scena continua da dove si è interrotta

Willa: Ma no, magari le parliamo tutti insieme…
Hadley: Si, magari mentre è legata e drogata…
Ava: Ma che dici, Hadley, ma ti rendi conto che stiamo parlando di una possibile psicopatica ?
Claire: Addison ci ha messo in all’erta su chi è Maddy, con quella madre che si ritrova…
Hadley: Claire, ti prego, sua madre non si trova da anni e non è colpa sua, non possiamo pagare per i peccati dei nostri genitori
Willa: Si, ma ti rendi conto che aveva la USB, l’hai vista tu con i tuoi occhi, Had
Hadley: Si, ma ci deve essere qualcosa sotto che non sappiamo, lasciate che le parli io
Claire: Le parli oggi ?
Hadley: No, sicuramente dopo il mio compleanno…fatemi godere il giorno con mio padre
Ava: Ma potrebbe essere troppo tardi! Tommy è ancora in galera per colpa sua…
Willa: Basta ragazze, Had non vuole e rispettiamo la sua decisione

Le ragazze la guardano male

Hadley: Grazie Wil, tu si che mi capisci.
Willa: Figurati, tua madre è sotto vero?
Hadley: Si, perché ?
Willa: Devo dirle una cosa da parte di mio padre
Ava: Hadley, ti posso chiedere un favore ? Visto che non sei più impegnata, mi accompagneresti domani a casa di Tommy a cercare le prove per scagionarlo ?
Hadley: Perché io ?
Ava: Perché le altre sono già impegnate… dai ti prego
Hadley: OK, ma basta che mi riporti a casa prima delle 18, che arriva mio padre.
Ava: Si, per quell’ora saremo a casa tua, grazie, sei unica!.

INTERNO – MATTINA – AEROPORTO DELLA PAPUASIA

Audi Celebrates The 68th Emmys - Arrivals

Ezra

Ezra è arrivato in aeroporto e chiede informazioni su Aria. Carrellata sulle risposte

Ezra: Vi prego è importante, avete visto questa ragazza ?
Donna1 : No, mai vista prima
Uomo1 : No, chi è ? è veramente figa
Donna2: Ma chi indossa più il leopardato ?
Uomo2 : No, ma assomiglia alla mia babysitter da piccolo
Ezra: Vi prego si chiama Aria Montgomery Fitz, è mia moglie.
Ragazzo : Ma lei è…
Uomo3: Shhh non l’abbiamo mai vista, ti stanno chiamando in cassa…mi spiace signore, ma non l’ho mai vista.
Ezra: Neanche il ragazzo ?
Uomo3: No, mio figlio non  l’ha vista, sicuro si è sbagliato con qualcun’altra. Lo scusi, è un burlone.
Ezra: Ah la ringrazio lo stesso.

INTERNO – MATTINA – CASA DI HADLEY

Willa parla con la mamma di Hadley


Willa: Signora St.Germain
Nina: Chiamami Nina, dai sei come una figlia per me
Willa: Ah ok Nina, ti devo chiedere una cosa…
Nina: Dimmi tutto…
Willa: Beh domani è il compleanno di Hadley, che ne direbbe di una bella festa?
Nina: C’avevo pensato ma ormai è troppo tardi
Willa: E perché ?
Nina: Non riuscirei mai a organizzare una festa di compleanno in meno di 24 ore.
Willa: So io chi potrebbe farlo, la coach Fields
Nina: Ma non è la vostra allenatrice di nuoto, organizza eventi?
Willa: No, ma si sta sposando e ci ha fatto conoscere la sua wedding planner e ci ha detto che organizza eventi di tutti i generi, pure feste di compleanno
Nina: Ma è perfetta! Però non so come contattare la coach Fields.
Willa: Nella firma della sua mail, c’è il numero di cellulare.
Nina: Ma siete in vacanza, non posso disturbarla !
Willa: Ti prego, è importante per Hadley, ci sarà anche suo padre.
Nina: Josh sarà qui ? Allora è importante che ci sia quella festa, devo fargli vedere come tratto bene la nostra Hadley, dopo che lui l’ha abbandonata. Porterà un intero negozio come regalo. Ok la chiamo. Grazie Willa.
ESTERNO – MATTINA – AEROPORTO DELLA PAPUASIA

Ezra si avvicina verso la cassa e parla col ragazzo…

Audi Celebrates The 68th Emmys - Arrivals

Ezra

Ezra: Ragazzo, scusami ma è troppo importante per me trovare Aria, se l’hai vista devi dirmelo, ti prego.
Ragazzo: Si, quella donna è stata qui
Ezra: E ora dove si trova ?
Ragazzo: Non lo so, l’ho vista chiedere informazioni e poi prendere un pullman
Ezra: Quale ?
Ragazzo: Non lo ricordo, mi spiace…
Ezra: Se compro un panino e una coca-cola, te lo ricorderai?
Ragazzo: Se aggiunge anche le lasagne, una pizza, un gelato e un caffè forse ricorderò il numero.
Ezra: OK. Eccoti i soldi.
Ragazzo: La donna ha preso il 766 e l’ho sentita parlare di una certa clinica per la fertilità  “Prodaja djece”
Ezra: Ti ringrazio, mi hai aiutato davvero tanto.
Ragazzo: Non c’è di che, signore.

ESTERNO – MATTINA – GIARDINO DI CASA ST.GERMAIN

Nina esce in giardino e chiama Emily.


Emily: Pronto
Nina: Mi scusi coach Fields, sono la madre di Hadley St. Germain
Emily: Non si preoccupi. E’ successo qualcosa ad Hadley?
Nina: No, Willa mi ha parlato della sua wedding planner e siccome domani è il compleanno di Hadley e volevo organizzarle una festa di compleanno.
Emily: GianFrancesca Picozzi ? Si, organizza anche feste di compleanno.
Nina: Mi può dare il numero cortesemente?
Emily: Guardi, l’aggiungo alla conversazione, così le parliamo insieme.
GianFrancesca: Pronto
Emily: GianFrancesca, scusami ti ho aggiunto alla conversazione con la signora St.Germain, che vorrebbe chiederti di organizzare la festa di compleanno di sua figlia Hadley.
Nina: Si, esattamente ho sentito parlare benissimo di lei e lei può essere la mia unica salvezza
GianFrancesca: Si vuó n’evento coi controcozzi devi chiamare la Picozzi..
Emily: Benissimo, allora vi lascio parlare…
Nina: Coach Fields, lei è stata gentilissima, lasci che mi possa sdebitare invitandola alla festa, può portare anche la prof.essa DiLaurentis, se vuole.
Emily: Ah grazie, ma non credo sia il caso.
Nina: Come vuole, ma ci pensi.

INTERNO – POMERIGGIO – CASA DILAURENTIS/FIELDS


Alison: Em, chi era al telefono?
Emily: Era Nina St.Germain, la madre di Hadley.
Alison: Ma siamo in vacanza, che cosa voleva?
Emily: Ci ha invitato a una festa
Alison: Non ci penso neanche ad andare, non vedevo l’ora delle vacanze per riposarmi, rilassarmi e stare con le bambine
Emily: Non ti preoccupare, le ho detto che non andremo al compleanno di Hadley
Alison: Compleanno di Hadley? Ci saranno anche Ava, Claire, Willa e Maddy ?
Emily: Credo di si, mi hanno chiesto l’aiuto di GianFrancesca per organizzare la festa
Alison: Figuriamoci se non organizzava anche il compleanno di Hadley quella
Emily: Cosa dici ?
Alison: Ah no niente… comunque dobbiamo andare…
Emily: Ma sei pazza Ali ? Dovrei tornare a casa di Maya dopo tutto questo tempo ?
Alison: Ma non hai capito Em, andando lì potremmo indagare e cercare informazioni su B e poi non sei sola, ci sono io con te.
Emily: Ma non sono fatti nostri, restiamocene a casa, ordiniamo roba cinese e ci facciamo una maratona di “The L Word”.
Alison: Non tentarmi… dobbiamo andare Em, non c’è altra possibilità per far scagionare quel povero ragazzo che è stato arrestato e scoprire chi è B.
Emily: Come dici tu… ma me ne devi una, ricordatelo…
Alison: Me ne ricorderò più tardi…

INTERNO – IL GIORNO DOPO POMERIGGIO – CASA DI TOMMY JOCK


Ava: Qui non c’è niente, qua nemmeno… uffa ci sarà qualcosa che possa scagionarlo
Hadley: Ma abbiamo cercato ovunque, Ava, mi dispiace ma dovrai arrenderti
Ava: Mai, il mio Tommy non stava con Addison e troverò le prove che è stata Maddy….
Hadley: Ancora con questa storia, pensavo vi foste passata, ora accompagnami a casa che ho già perso fin troppo tempo
Ava: Scusami Had, non volevo.
Hadley: Andiamo.

INTERNO – POCO DOPO – CASA DI HADLEY


Hadley: Ok, allora Ava, ci sentiamo
Ava: Scusa Had, mi dispiace chiedertelo ma posso entrare a bere un bicchiere d’acqua ?
Ho la gola secca e oggi fa troppo caldo
Hadley: Ehm ok.

Quando entrano, è tutto buio.


Hadley: Mammaaaaaa , ma dove sono tutti ? Perché questo buio?
TUTTI : SORPRESAAAAAAAAAA ! TANTI AUGURI HADLEY
GianFrancesca: Hadley, nennè, bella, tantu auguri.
Hadley: So io di chi è la colpa… Willaaaa
Willa: Dai, l’ho fatto per te, ti meriti una festa di compleanno, dai abbracciami
Hadley: OK ma sei comunque una cretina. Dove sono le altre ?
Willa: Sono in camera tua… si stanno nascondendo
Hadley: Allora andiamo e facciamole scendere…

Quando entrano, Hadley scopre che c’è anche Maddy e inizia a preoccuparsi.


Claire: SORPRESA
Maddy: Scendiamo allora, andiamo a ballare Ciaone
Ava: Aspetta Maddy, stiamo un po’ qui…
Hadley: Ava!!!!!!!!!
Claire: Maddy, allora vuoi confessare da sola o ti aiutiamo noi?
Maddy: Confessare ?
Willa: Si, Addison ci aveva detto di stare lontani da te e noi lo abbiamo fatto
Maddy: Non capisco, Had che succede ?
Ava: Basta non ce la faccio più…. Tu sei B, ci tormenti da quando è morta Addison, ammettilo e dimmi come hai fatto a far arrestare Tommy.
Maddy: B ? Ma che state dicendo ragazze ?
Willa: Cosa stiamo dicendo? Che sappiamo tutto della USB
Maddy: Ma quale USB ?
Hadley: Basta ragazze
Ava: Questa…. (la mette nel pc e preme play e parte il filmato del battesimo di Hadley)
Maddy: Che carina che eri, ma spiegatemi, che c’entrerei io in tutto questo?
Claire: Semplice, eri qui, l’hai sostituita… tira fuori la USB, quella che hai nascosto tra i mattoni
Willa: Dai Maddy basta con questa sceneggiata, ti abbiamo visto nascondere quella USB tra i mattoni l’altro pomeriggio

INTERNO – POMERIGGIO – CASA DI HADLEY


Nina: Sono felice che siete venuti tutti, finalmente ci vediamo dopo tanto tempo
Luc: Si, non potevamo certo lasciarle sole a casa, queste ragazze stanno crescendo e vanno messe in riga
Connie: E’ una festa bellissima, Nina, hai fatto tutto da sola?
Nina: Beh quando ci sarà mio marito diremo che ho fatto tutto da sola, ma in realtà è tutto merita di GianFrancesca Picozzi
Luc: Chi ?
Nina: Lei
GianFrancesca: Piacer, piacere assaje, organizzo eventi, pcchè si vuó n’evento…

GianFrancesca viene interrotta da Maddy che apre la porta e scende per le scale


Maddy: E così mi avete seguito ? Ma che razza di amiche hai, Had ? Sei una falsa, altro che amica, credevo in te, mi hai deluso. B se ne va a casa e non mi contattare più
Hadley: Ma no, io non volevo, Maddy, è tutto un malinteso, torna qui.

Maddy va via sbattendo la porta…


Hadley: Complimenti ragazze, avete fatto esattamente quello che vi ho chiesto di non fare… vado in camera mia, quando arriva mio padre chiamatemi.
Emily: Ma cosa è successo?
Alison: Non hai visto? Quella ragazza è scappata, ha parlato di B, l’hanno accusata di essere B.
Emily: Beh quella ragazza assomiglia a Mona, se due più due…
Alison: Em, non saltare a facili conclusioni… continuiamo a indagare.

Claire manda un messaggio a Dom “Ciao Dom, sono ad una festa mi vieni a prendere e andiamo a cena, ho bisogno di schiarirmi le idee”.
Dom risponde “Stasera non posso”.

MV5BYTcwZjQwMjYtMjNhOC00NTM5LWI3YmItMGIxMTgxZGY3NDdmL2ltYWdlXkEyXkFqcGdeQXVyNzA5OTc4MzE@._V1_UX214_CR0,0,214,317_AL_ (1)

Claire

Claire guarda annoiata.
INTERNO – SERA – STANZA DI HADLEY

Arriva un messaggio… Da papà “Scusami coniglietta, ma non riesco a venire, mi dispiace tantissimo, ma sto ancora lavorando, ti auguro il meglio per la giornata di oggi e spero che sia stato un bel compleanno- Ti voglio un mondo di bene, coniglietta- papà”.

Kristine Sova

Hadley

Hadley sta per piangere quando il cellulare squilla di nuovo …

Parte un video del padre a cena con la sua nuova famiglia… Happy BDay, Bitch – B

Hadley scoppia in lacrime

SCENA B FINALE

Vediamo qualcuno con la vera USB in mano, che scrive su una chat “Grazie, ottimo lavoro, aspetta il prossimo ordine”.

FINE

Scritto da Marco Archibald Drake 
Diretto da Marco Archibald Drake 
Revisionato da Greta Hamad e Claudia Lamastra

copione8x08

personaggi8x08

poster8

8X07 “BEHIND THE TRUTH”

Previously on Pretty Little Liars…

Willa : E’ scomparsa…
Willa : L’ho cercata ovunque, credo di aver sentito un urlo.
Brad : Abbiamo trovato il cadavere di Addison Derringer.
Tutte : “Mi avete colpito e io colpirò voi… Cadrete una dopo l’altra – B”
Hanna: E chi è quella bionda ??  Caleb ?

Caleb: Lei è Brenda, mi sta aiutando a finire l’app.
Hanna: Potevi dirmelo che era una donna, non sono mica una di quelle mogli gelose. Ma mica dorme lì ? Mangia lì ? Beve lì ? E perché ti aspetta per brindare?
Hanna: Se l’hai finita, portamela… ti aspetto domani qui.
Caleb: Domani ?
Dom: Ma possiamo aiutarci a vicenda, invece di andare lì, potremmo cenare insieme a casa mia.
Mentre parlano, arriva la prof. GoOut che però rimane davanti alla porta a gustarsi la scena…
Polla: Si, tu sei il famoso produttore Ezra Fitz, no?
Ezra : Si e sono anche sposato.
Polla: Ah non sono gelosa ahahahha. Sai io sogno un futuro top, ho studiato per tutta la mia vita per avere questo ruolo e non intendo farmelo sfuggire. Non voglio stare con dei polli ma con uomini di successo come te.
Alison: Emily Fields, sei completamente pazza
Emily: Si, ma di te… ora buttati o lo faccio io
GianFrancesca: Sta iurnata assieme a voi è servita assai, avrete nu mateimonio bell comm a vuje. C vrimm lunedì nell’ufficio mio.
Addi: Quindi, la ami , è così ?
Willa: Hadley ? E che c’entra ? Siamo amiche
Addi: Non mi prendere in giro, so tutto, devi dirglielo o lo farò io
Carmelita: Vedi Addison ?
Claire: No, ma non è possibile, è notte fonda..
Carmelita: Non capisco, dov’è il problema, Claire ?
Claire: OH MIO DIO!!!!!!

INTERNO – MATTINA – LICEO DI ROSEWOOD

Le ragazze sono in corridoio in attesa di Willa per entrare in classe.

Ava: Ragazze per caso qualcuna di voi andrà volontaria all’interrogazione di inglese ?
Willa: Io non di certo, non ho avuto il tempo di studiare…
Ava:  Avete studiato solo anatomia ?
Willa: Queste battute mi fanno ridere meno dei servizi di Paperissima Sprint.
Ava: Quanto sei diventata permalosa, Wil
Hadley : Dai ragazze, non litigate… nemmeno io ho studiato, però chi lo sa magari spiega invece di interrogare.
Willa: No, la prof.essa GoOut ha detto che avrebbe interrogato sul business
Ava: Allora ci può salvare solo Claire
Willa: A proposito dov’è ??
Hadley: Prendo il cellulare e le scrivo un messaggio… oh ma guardate ha scritto sul gruppo…
Willa: Che dice ? Si finge malata per non essere interrogata ?

Viene inquadrato il cellulare di Hadley e sul gruppo “Le comari di Rosewood” , Claire ha scritto SOS RAGAZZE VENITE SUBITO A CASA MIA!!!!!!!!.

Ava: Oh mio Dio ragazze.. andiamo !

INTERNO – MATTINA – CASA DI CLAIRE RODRIGUEZ

Le ragazze si precipitano a casa di Claire…


Ava: Allora? Che succede ?
Willa: Si, non che mi dispiaccia saltare l’interrogazione della prof.essa GoOut ma sembrava importante.
Claire: Lo è…. Sedetevi…
Hadley: Mi stai spaventando, Claire… sei stata dalla dott.essa Choc ?
Claire: Si e ho scoperto qualcosa di grosso…
Hadley: Te lo dicevo che è bravissima… dicci cosa hai scoperto…
Ava: Dai Claire, muoviti…
Claire: Ragazze eravamo sveglie quella notte…

 SIGLA

INTERNO – MATTINA – CASA DI CLAIRE RODRIGUEZ

Le ragazze chiedono spiegazioni a Claire su quanto ha detto…

Willa: Che vuol dire… che eravamo sveglie ??
Hadley: Ma quale notte ??
Claire: La notte in cui è scomparsa Addison
Ava: Ma non può essere… stavamo dormendo, come fai a dirlo?
Claire: L’ho visto, ho visto tutte noi
Willa: Voglio sapere nei minimi particolari cosa hai visto…
Claire: Ho visto noi nel giardino di Addison camminare
Hadley: E Addi ?
Claire: Lei non so dove fosse ma è chiaro che non eravamo nel fienile a dormire…
Ava: E perché non ce lo ricordiamo ?
Claire: Non lo so, ma non finisce qui… ho visto anche Maddy, stava parlando con qualcuno…
Hadley: Mad ? E con chi ?
Claire: Non lo so, non ho visto, ho dovuto interrompere la seduta ma sembrava abbastanza presa dalla discussione.
Hadley: E questo che vuol dire ?
Willa: E’ chiaro, ha ucciso lei Addison.
Ava: No, secondo me lei è B
Claire: Ragazze, non saltiamo a conclusioni inutili, dobbiamo avere delle prove, non facciamo come quelle che ci hanno preceduto che hanno incolpato tutti senza uno straccio di prova.
Willa: Giusto, io e Hadley  la seguiremo e scopriremo se nasconde qualcosa…

INTERNO – MATTINA – OSPEDALE “SAN AGRIPPINO” – IRLANDA

snlZpkXh

Caleb

Caleb sta per raggiungere Hanna nella sua stanza all’ospedale “San Agrippino”.

Caleb: Mi scusi, la stanza di Hanna Rivers?
Infermiera: Lei deve essere suo marito Caleb, menomale che è venuto, sua moglie ci sta facendo impazzire, va in giro  per l’ospedale dicendo a tutti che conosce tutte le condizioni migliori per fare tutto,  si sta sostituendo ai medici.
Caleb: Deve essere per colpa dell’app.
Infermiera: Dell’appendicite ?? Dà questi effetti? Non mi è mai capitato!
Caleb: no no dell’applicazione…ci penso io !

Caleb raggiunge Hanna.


Hanna: Amore miooooo perché c’hai messo così tanto ? Ti aspettavo qualche giorno fa!
Caleb: Non c’erano voli, tesoro. Ti trovo bene.
Hanna: Si, qui mi sono data molto da fare… mi amano tutti grazie alla tua app
Caleb: Ah la stai usando??
 Hanna: Ovviamente, mi ha già aiutato molto e aiutato tutta l’ala est dell’ospedale. Sai ho guarito Candice dalla bronchite, Willandro dalle emorroidi e …
Caleb: Ma dimmi di te, come stai ??
Hanna: Tutto bene… Isabella scalcia ma è normale stando alla tua app.
Suona il telefono…
Caleb: Scusami amore, ma devo rispondere…
Brenda : Caleb, dove sei ?
Caleb: In Irlanda… da mia moglie
Brenda: Ah… non so come dirtelo… c’è un bug nell’applicazione…

In quel momento Hanna ha le doglie e urla… Calebbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbb

INTERNO – MATTINA – CASA DI CLAIRE RODRIGUEZ

Le ragazze stanno discutendo su cosa fare…

Willa: Andiamo ora o torniamo a scuola?
Hadley: Andiamo ora…non ho nessuna voglia di tornare a scuola…
Claire: Ok, ragazze, io rimarrò a casa
Suona il telefono di Ava…
Ava: Cosa, amore ??
Hadley: Ava, oddio, che hai pure tu ??
Ava: Tommy…. Lui è stato arrestato. Devo andare da lui.
Claire: Veniamo tutte…

INTERNO – MATTINA – COMMISSARIATO DI POLIZIA

Le ragazze si recano al commissariato

MV5BZDAzM2Y2NWItZDNlMS00NWM4LWJmOGEtMTA1ODEyYzdkYTExXkEyXkFqcGdeQXVyNjIwNjE5OTI@._V1_UX214_CR0,0,214,317_AL_ (1)

Ava

Ava: Il detective Straight, vorrei vedere il detective Brad Straight
Poliziotto: E’ impegnato… sta interrogando un sospettato… lei chi è?
Ava: Lo so, il mio ragazzo…ma lui non ha fatto nulla…
Poliziotto: Dicono tutti così.
Ava: Sono Ava Nichols, hanno arrestato il mio ragazzo Tommy Jock
Poliziotto: Ha idea di quanti arresti facciamo ogni giorno, signorina?
Ava: Ma il mio Tommy è speciale… può dire al detective Straight che lo aspetto qui?
Poliziotto: Si metta in sala d’aspetto e la chiamerò io.

INTERNO – MATTINA – LICEO DI ROSEWOOD


Il prof Ducati è appena uscito dalla stanza del Preside, la prof GoOut vedendolo shockato chiede se può aiutarlo.
Mary: Dom, che succede ? Hai la faccia completamente bianca, sei pallido come un cencio.
Dom: Niente di che… il preside mi ha chiesto informazioni su quel video proiettato al ballo
Mary: Ah, ne ho sentito parlare… e che gli hai detto?
Dom: La verità. Ero a un addio al celibato di un mio amico
Mary: E gli hai detto della ragazza ?
Dom: Quale ragazza ?
Mary: La studentessa Rodriguez..
Dom: E che c’entra lei ?
Mary: Ti ho visto fare il civettone con lei… prenderle la mano…
Dom: Non so di cosa stai parlando…
Mary: Di questo… (mostrando la foto di loro due).
Dom: Ti prego Mary, non puoi dirlo a nessuno…
Mary: Per etica dovrei dirlo al preside ma forse potresti convincermi a non farlo…
Dom: E come ?
Mary: Sei un uomo di mondo, troverai il modo… inizia a portarmi a cena e poi vedremo…
Dom: Ok, stasera alle 7
Mary: Si e sappi che mangio pesce, pesce fresco e di qualità… quindi bada a dove prenoti…
Dom: Ok.

INTERNO – POMERIGGIO – SET DI “NOW AND THEN”.


Polla sta discutendo con una sua collega attrice quando appare Ezra.

Polla: Te l’ho detto ormai è cotto, è mio…
Attrice: Ma sei sicura ? E’ sposato e innamoratissimo della moglie
Polla: E chi la vede più quella…non tornerà mai più
Ezra: Chi ?
Polla: Oh Ezra… niente, stavo raccontando alla mia amica la trama di “Pericolo in Papuasia”, un film top che ho visto l’altra sera al cinema con un uomo che ha un’azienda.
Ezra: Ah non lo conosco questo film.
Polla: Dovresti vederlo…

INTERNO- POMERIGGIO – UFFICIO DI GIANFRANCESCA PICOZZI


Emily e Alison sono nell’ufficio di GianFrancesca

Emily: Allora GianFrancesca, eccoci, hai detto che grazie alla festa hai capito di più il nostro stile… che hai da proporci ?
GianFrancesca: Possiamo far sostituire la ghiaia ngopp al viale col riso giallo oro e voi potete entrare sui ciucciarielli come foste a Santorimini..o Santorini, nun m’arricordo chiú!
Alison: Santorini
GianFrancesca: La sala, al contrario, la facimm tutta argentata come i capelli di Maurizio Costanzo, come centrotavola una composizione di edera e farfalle colorate chiene chiede di brillantini, tovaglie con orlo di piume d’oca e dietro alle sedie nu bellu fiocco argentato ricoperto di diamantini bianchi finti. A suonare se non si mbriacano, la cover vande di Gianni Caciotta, n’amico mio stritto e come menù na ventina di piatti a tema fiabesco…al castello fann na ‘cacca di fata” che ci lassate l’uocchije nennè!
Alison: Non ho capito molto…
Emily: Si, GianFrancesca, mi è sembrato troppo complicato, qualcosa di meno elaborato e più informale
GianFrancesca: possiamo stare su un tema classico, o mare! Un acquario ad attendervi annanz a porta del castello e invece dee colombe liberate i pesciolini rossi, entrare in una varchetella trainata da cavallucci vestiti da cavallucci marini poi nella sala appiccichiamo ngopp i muri le stelline marine e ddoj cozze, tovaglie azzurre scivolose cosparse di sabbia finta brillantinata,qualche cozza verace sparsa e nu finto faló fatto coi legnetti e na lampadina che sembra fuoco..poi sulle sedie c putimm mettere le asciugamani da mare, accussí viene na cosa informale e al bordo delle tovaglie c’attaccamm qualche infradito da creatura, ca sembra proprio na apiaggia
Alison: Continuo a non capire…
Emily: Tesoro, ti vuoi sposare al mare, in spiaggia ?
Alison: Si, la spiaggia mi piace…
Emily: E allora vada per la spiaggia… grazie GianFrancesca.
GianFrancesca: E di che nennè?ricordatevelo sempre:”matrimonio coi controcozzi se hai chiamato la Picozzi!

INTERNO – POMERIGGIO – COMMISSARIATO DI POLIZIA


Poliziotto : Nichols
Ava: Posso entrare nell’ufficio del detective ?
Poliziotto: Si, mi ha chiesto di chiamarti
Ava: La ringrazio
Brad: Signorina Nichols, si sieda…
Ava: So che avete arrestato il mio ragazzo, Tommy…
Brad: Si, sappiamo che ha ucciso Addison Derringer.
Ava: Cosa ? Ma non si conoscevano nemmeno!
Brad: Ho delle testimonianze che non lasciano dubbi
Ava: Le ripeto che non si conoscevano…
Brad: Mi spiace dirglielo così signorina ma Tommy e Addison avevano una relazione…
Ava: Cosa ???
ESTERNO – POMERIGGIO – CENTRO DI ROSEWOOD


Willa: Questa storia di Tommy è assurda, perché lo hanno arrestato ??
Hadley: Vedrai che è solo un malinteso, ci farà sapere sicuramente a breve, stai tranquilla.
Suona il telefono di Willa…
Hadley: E’ lei ?
Willa: No…
Hadley: Che succede, Willa ? Lo sai che puoi dirmi tutto… già l’altra volta hai fatto così e ci sono rimasta male.
Willa: E’… Bernardo…
Hadley: Ah… e cosa vuole ?
Willa: Sarà in pensiero per me…
Hadley: Beh rispondigli e digli che sei viva, stai bene e che vi vedrete domani
Willa: No, non voglio farlo
Hadley: E perché mai ? Non ti piace ?
Willa: Non è quello, è dolce, carino e dannatamente bello ma mi piac… oh ma guarda là Had, guarda chi c’è…
Hadley: Maddy…
Willa: Che cosa fa ?
Hadley: Ha estratto una USB  dalla tasca e la sta nascondendo tra i mattoni…
Willa: E che ci sarà in quella USB ?
Hadley: Non lo so ma dobbiamo scoprirlo

Quando Maddy si allontana, Willa recupera la USB.

INTERNO – POMERIGGIO – UFFICIO DEL DETECTIVE STRAIGHT


Alison: Devo assolutamente vedere il detective Straight… è importante…
Brad: Eccomi, che succede, signorina DiLaurentis ?
Alison: Sta succedendo di nuovo, è tutta colpa di B
Brad: B ? cosa sta succedendo di nuovo ?
Alison: La questione di Addison Derringer
Brad: Ah, quella è una questione chiusa
Alison: In che senso?
Brad: Nel senso che ho arrestato l’assassino di Addison e il caso è chiuso.
Alison: E chi sarebbe ?
Brad: Tommy, l’ex di Addison… Addison l’aveva lasciato e si è vendicato…
Alison: Ma non credo… mi lasci dire quello che ho scoperto
Brad: Non mi interessa, per me il caso è chiuso, buona serata


Alison: Mai visto nessuno di più testardo
Emily: Beh Wilden era pure peggio…
Alison: Ma non mi ha neanche ascoltato…
Emily : Brad inizia per B , non è che è lui B ?
Alison: Non lo so ma per lui il caso è chiuso, ma per me no.

INTERNO – SERA TARDI

Vediamo una persona incappucciata spiare tramite un monitor Ezra che si trova in aeroporto diretto per la Papuasia.

FINE

copione8x07

personaggi8x07

poster7

8X06 “B IS FOR BLOODY PROM”

Previously on Pretty Little Liars…

Willa : E’ scomparsa…
Willa : L’ho cercata ovunque, credo di aver sentito un urlo.
Brad : Abbiamo trovato il cadavere di Addison Derringer.
Brad : Vi consiglio di non lasciare la città, scoprirò chi l’ha uccisa.
Tutte : 
“Mi avete colpito e io colpirò voi… Cadrete una dopo l’altra – B”
Dom: No, lei si chiama Claire e ha 15 anni.
Barman: Amico, non dire balle, con quel corpo ne ha almeno 18.
Dom:  Ti dico di no, va ancora al liceo
Claire: Franklin, ci deve essere un errore, mi dice PASS NON VALIDO.
Franklin: Nessun errore, non puoi entrare, Claire.
Claire: Chi è Claire? Io sono Raquel
Franklin: Raccontalo a un altro… buona serata Claire.
Dom: Allora Claire, ce l’hai ancora con me?
Claire: Lei che dice, prof ?
Dom: Mi puoi chiamare Dom, se vuoi
Claire: Non voglio, non so se si rende conto di quello che ha fatto… stasera dovrò andare a dire che era tutto uno scherzo che mi ha fatto quel birbantello di mio zio.
Dom: Ma perché vuoi lavorare lì ?
Claire: E lei perché ci va ?
Dom: Sto bene lì dentro, ho bisogno di svagarmi, di non pensare
Claire: Ecco, esattamente perché lo faccio io… dovrebbe capirlo, prof.
Dom: Ma possiamo aiutarci a vicenda, invece di andare lì, potremmo cenare insieme a casa mia.
Da “Papà”. “Willa, mi è arrivato un messaggio strano sulla tua amica Hadley, ne sai qualcosa? Ne parliamo stasera a casa”.
Willa guarda il messaggio e posa il cellulare…

Willa: Oh Bernardo, grazie mille, è bellissimo, ti va di prendere un caffè alla macchinetta?
Bernardo: Ma con molto piacere, andiamo.
Addi: Quindi, la ami , è così ?

Willa: Hadley ? E che c’entra ? Siamo amiche
Addi: Non mi prendere in giro, so tutto, devi dirglielo o lo farò io
Willa: Ma tu non capisci, rischio di rovinare la nostra amicizia, è troppo importante per me Hadley.
Addi: Mi spiace, ma queste sono le regole… o lo fai tu o lo dirò io stasera stessa quando saremo al pigiama party.
Willa: Ti prego Addi…Vediamo B  davanti a un computer con la scritta INCIDENTE AEREO : 120 MORTI con in mano un biglietto con scritto BALLO DEL LICEO DI ROSEWOOD.

pretty little liars

INTERNO – MATTINA – BAR  “JUICE CAFE”

Le Liars stanno facendo colazione e nel frattempo parlano della seduta di Willa.


Claire: Lo mangi quel cornetto, Ava ?
Ava: No, ma ne hai già mangiati due… dovrai chiedere l’aiuto di Lemme, Claire
Hadley: Di chi ?
Willa: Non conosci il farmacista Lemme, Had ?
Hadley: No, non seguo la tv trash… allora Willa, com’è andata dalla dott.essa Choc?
Willa: Scusami Had se te lo dico ma non mi è servito andarci.
Hadley: Dici davvero? Non hai ricordato nulla?
Willa: Niente che non sapessi già
Claire: Ah, manco solo io all’appello, ci vado lunedì mattina.
Ava: Dai ragazze, usciamo da qui che mi aspetta Tommy per andare a correre…
Claire: Ah ora si dice così ??
Ava: Sei proprio una cretina

Quando le ragazze escono, incontrano il detective Straight.


Brad: Oh ma guarda, Claire, Ava, Hadley e Willa cercavo proprio voi… vi prego di seguirmi in commissariato… dobbiamo parlare di un certo vestito.

Le ragazze si guardano tra di loro con lo sguardo terrorizzato.

SIGLA

INTERNO – MATTINA – CASA DILAURENTIS/FIELDS

Alison e Emily stanno sistemando la cucina quando suona il telefono…

Emily: Dovremmo comprare più posate
Alison: E perché ?
Emily: Per invitare amici a cena, avere la casa piena di persone, non ti piacerebbe Ali?

Suona il telefono ed è GianFrancesca…

Emily:  Pronto
GianFrancesca : Emí, songo io, GianFrancesca. E sienti nu poco bella io stev pensando una cosa: siccome che è tanto tempo che nun ci v’rimmo e poi Aliber..no aspè Alisonn non l’ho mai conosciuta, che dici se passo na bbella iurnata con voi?accussí capisco vome darvi il matrimonio perfetto!
Emily: Ehm… non saprei
GianFrancesca: Ma iamm bell, è na cosa buona e po s’adda fà, per forza!
Emily: Ok dai sono d’accordo, ti dò l’indirizzo ?
GianFrancesca: Ma fuss pazzerella?nooo! Arapri la porta che stong sul porticato, nennè!
Emily: Ah…
Alison: Emily stanno suonando alla porta, chi sarà mai di sabato mattina? Vado io ad aprire…
Emily: Ehm…
GianFrancesca: Alission, oh che meraviglia, na patanella! Te lo ha detto Emily che starò tutta la iurnata cu vuje?che bellezza!

Alison fissa GianFrancesca e sorride in modo piuttosto forzato.

INTERNO – MATTINA – LUOGO IMPRECISATO

Vediamo qualcuno incappucciato che invia una mail a Ava Nichols in copia Kimberly Nichols  con un allegato e con oggetto APRIMI.

INTERNO – MATTINA – COMMISSARIATO DI POLIZIA

Le Liars sono in sala d’aspetto del commissariato di polizia.

Willa: Ma cosa vorrà da noi ?
Ava: Non te lo immagini ? Ha parlato di un certo vestito e so bene a cosa si riferisce
Claire: Basta essere unite ragazze e dire le stesse cose tutte e andrà bene
Hadley: Sei già stata interrogata dalla polizia ?
Claire: No, ho visto tutte le puntate di Don Matteo.
Poliziotto : Il detective Straight vi aspetta… prego da questa parte.
Brad: Ci rivediamo ragazze, come sapete sto indagando sulla morte della vostra amica Addison Derringer e vi ho chiamato perché mi è stato recapitato in maniera anonima un vestito rosso che la Scientifica ha stabilito essere di Addison. Quello che è interessante è che sul vestito ci sono delle impronte… le vostre. Dove eravate la notte del 4 Settembre ?
Willa: Dormivamo beate nel mio fienile
Claire: Si, quella notte faceva fresco e non ci abbiamo messo molto ad addormentarci
Hadley: Si, siamo crollate dal sonno
Ava: Confermo tutto quello che hanno detto le mie amiche.
Brad: E se stavate dormendo, perché ci sono le vostre impronte sul vestito?
Hadley: Io e Addison abbiamo comprato questo vestito insieme e lo avevo visto prima io, quindi non saprei quante volte l’ho toccato.
Claire: Prima di addormentarci abbiamo fatto dei giochi con Addison e ci siamo scambiate i vestiti
Ava: Si, tra l’altro Addison me l’ha prestato più volte quel vestito
Willa: Si, anche a me.
Brad: Cosa ricordate di quella notte, qualcosa che può aiutare le indagini?
Ava: Assolutamente nulla, detective, non ricordo neanche cosa ho sognato.
Claire: Si, non ricordo nulla neanche io
Hadley: Neanche io.
Brad: Ok, potete andare
Willa: Siamo libere di andare?
Brad: Per ora, si ma non lasciate la città.

 ESTERNO – POMERIGGIO – STRADE DI ROSEWOOD

Hadley e Maddy sono in giro per la città quando incontrano Willa e Bernardo mano nella mano.


Maddy: Allora come ti vesti, stasera ?
Hadley: Metterò un vestito semplice, quello nero lungo
Maddy: Ma scherzi ? Quel vestito è vecchio, hai bisogno di qualcosa di nuovo
Hadley: E perché mai ?
Maddy: Per fare colpo sui ragazzi, naturalmente. Dai andiamo da Bershka che ti trovo qualcosa di adatto per stasera.
Hadley: Da Bershka ? Ma non ci penso neanche.
Maddy: Si, Hadley, non puoi sempre vestirti Zara, devi essere più alla moda, se no i ragazzi non ti noteranno.
Hadley: Ok, ma non metterò le zeppe
Maddy: Vada per un tacco 12. Oh ma quella non è Willa ? Ed è con quello strafigo di Bernardo LaMazza… vedi, dovresti fare come lei, con quella gonna, fa impazzire tutti.
Hadley: Lasciamoli soli, non disturbiamoli.
Maddy: Ma che dici… Willaaaaaaaaaaaaaaaa

Willa e Bernardo si avvicinano mentre Hadley tenta di nascondersi…

Maddy: Willa, tesoro ti trovo benissimo. Ciao Bernardo.
Willa: Ciao Maddy, anche io… sei sola ?
Maddy: No, sono con … Hadley dove ti sei cacciata ?? Had ??
Hadley: Eccomi, ero andata a vedere quel vestito in vetrina…
Maddy: Ah vero che dobbiamo andare a comprare quel vestito, venite con noi?
Willa: Ciao Had
Hadley: Ma magari vogliono stare da soli.
Bernardo: Beh in effetti
Willa: Si, abbiamo un… un impegno
Maddy: Peccato sarà per un’altra volta. A stasera allora.

INTERNO – POMERIGGIO – CASA DILAURENTIS/FIELDS

GianFrancesca è a casa DiLaurentis/Fields e discute con Alison su come crescere Lily e Grace.

GianFrancesca: Maronna mij, sti nennelle sono veramente belle come le sfogliatelle della pasticceria di Ciccio lo scannapiecuro. Ma le vedo nu poc bianche, che ci rat da mangià?
Emily: beh, oggi avevano la tapioca con le carot..

Alison, stizzita la interrompe e prosegue rispondendo con tono orgoglioso.

Alison: abbiamo deciso di insegnar loro a mangiare sano, solo alimenti ecobio, a km zero, organici e naturali!
Gianfrancesca: patanè, a me mi pare di sentire parlare quella zombaperete di Carlita dolce! Ma che r’è st’ecobbio?ma a queste criature bisogna farle crescere in salute!
Alison: Non vorrei arrivassero a pesare quanto le tue tette; non hanno nemmeno un anno.

Emily tracanna un bicchiere di vino

Emily: Alison!
GianFrancesca: No, non la sgridare, è stata divertente!

Risata fragorosa di GianFrancesca. Emily abbassa lo sguardo ed Alison volge gli occhi al cielo

GianFrancesca: ij quando ero criatura mangiavo come una grande. Dovreste adottare la dieta Picozzi! Prima di tutto la mattina nu bell babbà inzuppato nel latte! Quello s fa come na pappetta, at ca biscottini e Mammut!
Alison: Kamut!
GianFrancesca: Eh si, che aggio detto io?poi a metà mattinata nu bell tarall inzuppato nel vino rosso..quelle devono fare sangue le creature! Mamma a pranzo mi faceva pasta patat e cozze, na squisitezza! Per merenda na bella uantiera e sfugliatell e la sera, per stare leggere 8/10 purpett nel sugo. Che devono fare co sti frampaffel?par carton!

Alison si alza e va a prendere altro vino, Emily sorride e GianFrancesca inizia a giocare con Lily; la prende in braccio e canticchia

GianFrancesca(cantando): seca seca mastu cicc na panella e nu sacicc

SERA – INTERNO – LICEO DI ROSEWOOD

Francesco Nozzolino e Alberico Lemme si trovano nella palestra adibita a grande pista da ballo.

Nozzolino: queste canzoni sono così noiose, dove sono i latini americani? Voglio la bomba!

Parte la colita e Nozzolino impazzisce cantando e muovendo i fianchi

Lemme: già basti tu come bomba, guarda quella (riferendosi ad Alison) ha partorito ed è come se non l’avesse fatto, così non è pisellabile.

Lemme va da Alison

Lemme: Scusa, vista la tua condizione ti potrebbe interessare una dieta? La mattina ti faccio mangiare 1 kg di pasta con la panna e vedrai come dimagrisci.

Alison: sta insinuando che sono grassa?

Lemme: con quella latteria che si ritrova potrebbe sfamare tutti i bambini in Africa.

Alison gli dà del maleducato e si allontana

Lemme : Testa di donna…. Vedete come sono le donne, tutte bugiarde e false. Fate partire “Spaghetti a colazione”… dai cantate tutti !

Intanto vediamo Dom e Claire parlare


Dom: Sei ancora arrabbiata ? Hai riavuto il lavoro?
Claire: No, prof. Ducati, sa c’ho ripensato e aveva ragione, non ne ho bisogno. Grazie di avermelo fatto capire.
Dom: Sono fiero di te ma basta con questo prof Ducati, stasera sono Dom, che ne dici di andare a parlare da un’altra parte che qui con questa musica non si sente nulla ?
Claire : Ok

Dom e Claire entrano in classe…

Claire: Ok ti chiamo Dom, ma ricordati che siamo professore e studentessa
Dom: Si, ma mi hai già baciato e sei anche andata oltre…
Claire: E non accadrà più
Dom: Sei sicura ? Sai, ho scoperto che qualche anno fa una studentessa di questo liceo aveva una relazione col suo professore di letteratura e alla fine si sono sposati.
Claire: Davvero ? ma non ti sembra di correre troppo?
Dom: Beh si, al matrimonio ci penseremo dopo… per ora, baciami.
Claire: Qui ?
Dom: Si, dai che non ci vede nessuno… non lo saprà nessuno

I due si lasciano andare a un lungo bacio appassionato mentre un’ombra li fissa da dietro la porta.

Alison si avvicina da Emily e nota che GianFrancesca sta ballando con Nozzolino

GianFrancesca: Iamm bell uagliù! Muovete i fianchi, scatenate i chiappette!

Il pubblico batte le mani a GianFrancesca e si unisce a cerchio a fissarla chiedendosi chi sia.  Nessuno l’ha mai vista.

Emily: Lei è la mia wedding planner, sta organizzando il mio matrimonio…

GianFrancesca: Si, sono GianFrancesca Picozzi, facc matrimoni, compleanni, prediciottesimi, pretrentesimi, cresime, comunioni, battesimi e avanti accussí. Picozzi è sinonimo di qualità. Si vuó n’event coi controcozzi, devi andare da Picozzi. Dai ballate tutti… muovete le chiappe e agitate i fianchi, così. Vi voglio tutti a ballare… Emilyyyyy facci sunnà, oleeeeeee.

Emily va in pista quando vede Alison allontanarsi e corre dietro a lei.

Intanto la telecamera si sposta su Bernardo e Willa.

MV5BMjIxMzYyNjMwNl5BMl5BanBnXkFtZTcwNzUxMjM1Ng@@._V1_

Willa

Bernardo: Willa sei uno spettacolo stasera, mai stata così figa.
Willa: Ehm, grazie Bernardo, pure tu non sei niente male..
Bernardo: Ma ci sarà sta musica latinoamericana tutta la sera ?
Willa: Non ti piace ?
Bernardo: Si, ma volevo un lento per ballarlo con te
Willa: A me piace questa musica…

Appaiono Hadley e Maddy, mentre Bernardo approfitta del momento in cui parte “Kiss Kiss” per baciare Willa in bocca, ma lei si sposta e lui la bacia sulla guancia.

Willa: Scusami Bernardo, ma devo andare in bagno…
Bernardo: Ok, ti aspetto qua tesoro mio.


Willa così nota che Hadley per la prima volta non ha un look castigato ma ha un vestito corto di color rosa e nell’andare in bagno, la fissa.

La telecamera si sposta su Alison e Emily, mentre quest’ultima la sta rincorrendo.


Emily: Alison, ma dove vai ?
Alison: Me ne vado… non ce la faccio più
Emily: Ma che succede ?
Alison: Tutto… odio questa musica, odio quel suo modo di fare, odio LEI
Emily: Ma stai parlando di GianFrancesca?
Alison: Secondo te ? è chiaro che ti trovi bene con lei e che ti piace…
Emily: Ma che stai dicendo, si, mi piace il suo modo di fare ma non mi piace lei… sono fidanzata con te e voglio soltanto te. Se vuoi, la licenziamo e scegliamo un’altra wedding planner.
Alison: No, dai se non ti piace in quel senso, può rimanere, alla fine è colorata, allegra e potrebbe organizzare un bel matrimonio.
Emily : Sono contenta, ti ho visto molto distaccata nell’ultimo periodo, sei andata tutti i giorni da quel detective senza dirmi nulla e mi sono trovata a organizzare il matrimonio da sola.
Alison: Scusami Em ma il detective Straight aveva bisogno di me per aiutarlo nelle indagini della morte di Addison e non potevo dirti nulla.
Emily: Ah e l’hai aiutato?
Alison: Si, ma ora non vuole più il mio aiuto, è convinto che le sue amiche c’entrino con la sua scomparsa.
Emily: Mi ricorda qualcosa… a proposito… la piscina è calda a quest’ora…
Alison: Cosa stai cercando di dirmi ?
Emily: Che il bagno a quest’ora è il migliore della giornata
Alison: Ma non ho il costume con me
Emily: E chi ha detto che serva il costume ? Neanche io ce l’ho…
Alison: Emily Fields, sei completamente pazza
Emily: Si, ma di te… ora buttati o lo faccio io
Alison: Si ma facciamo piano prima che se ne accorgono e noi dovremmo dare il buon esempio.
Emily: Stasera non siamo professoresse, siamo solo noi, fai finta che siamo al liceo e ora basta parlare…vieni qui

Le due si tuffano in piscina e si baciano mentre la telecamera torna alla festa…

Preside: Ringrazio tutti di essere venuti, è stato un anno importante per il liceo di Rosewood, il primo dopo la scomparsa di Addison Derringer, che vorrei ricordare con un minuto di silenzio e un video.


Dopo il minuto di silenzio parte un video commemorativo di Addison, tutti lo fissano ma alla fine del video appare il filmato di Raquel mascherata e Dom al night-club con una B rossa che marchia lo schermo.
In quel momento il preside ordina di bloccare il video ma ormai il danno è fatto… tutti fissano il prof. Ducati. Intanto tornano dalla piscina Alison e Emily cercando di nascondere il fatto che siano bagnate e fissano la B rossa…


Emily: Mona lo aveva fatto alla sfilata organizzata da tua madre in tuo onore
Alison: B ? giustamente dopo la A viene la B… oh mio Dio è riiniziato tutto ?
Emily: Per lo meno non siamo noi le tormentate! Dai andiamo a casa.
GianFrancesca: Sta iurnata assieme a voi è servita assai, avrete nu mateimonio bell comm a vuje. C vrimm lunedì nell’ufficio mio.

SERA – INTERNO – CASA DI KIMBERLY NICHOLS

IMG_6401

Kimberly


Kimberly risponde alla mail… “Ti darò quello che vuoi, ma cancella dal computer di mia sorella quel link”.

MATTINA – INTERNO – UFFICIO DELLA DOTT.ESSA CHOC

Claire è sul lettino dell’ufficio della dott.essa Choc.

Carmelita: Allora Claire, ho già visitato le tue amiche e non per vantarmi, ma le ho aiutate tantissimo a risolvere tutti i loro problemi.
Claire: Si, ho sentito ma con me sarà difficile.
Carmelita: Ci proverò, chiudi gli occhi e pensa alla tua amica Addison.
Claire: Non servirà a nulla, ho già ricordato il nostro ultimo incontro
Carmelita: Allora facciamo così, pensa alla notte in cui è scomparsa Addison.
Claire: Come vuole, dott.essa… c’è qualcosa che non va, sono nel giardino di Addison
Carmelita: E sei sola ?
Claire: No ci sono tutte le mie amiche con me
Carmelita: Vedi Addison ?
Claire: No, ma non è possibile, è notte fonda..
Carmelita: Non capisco, dov’è il problema, Claire ?
Claire: OH MIO DIO!!!!!!

Claire scappa dall’ufficio della Choc .

Carmelita : Claireeeee ? Dove vai ???

FINE
copione8x06

personaggi8x06

20624525_1861346614181614_1676009897_n (1)

8X05 “DEAD BODIES CAN TALK”

Previously on Pretty Little Liars…

Willa : E’ scomparsa…
Willa : L’ho cercata ovunque, credo di aver sentito un urlo.
Il telefono di Willa squilla e arriva un messaggio“ Non so come dirtelo, ci sto provando da anni ma non trovo il coraggio…”
Hadley scappa e arriva un messaggio sul cellulare di Ava
Aria : Devo andare in Papuasia a conoscere nostro figlio
Caleb : No, andrai tu da sola… altro che lavorare, devi rilassarti e pensare al bambino. Ti prometto che ti creerò la migliore app di sempre.
Hanna : Oh Caleb che bel pensiero, ma sarà pronta in pochi giorni vero?
Caleb : Si, assumerò qualcuno e mi farò aiutare.
Brad : Abbiamo trovato il cadavere di Addison Derringer.
Brad : Vi consiglio di non lasciare la città, scoprirò chi l’ha uccisa.
Tutte : “Sono tornata, so tutto e vi distruggerò una volta per tutte –B”

“Mi avete colpito e io colpirò voi… Cadrete una dopo l’altra – B”
Maddy: Willa, complimentoni, hai fatto colpo su Bernardo LaMazza.
Willa : Su chi ?
Maddy: Il più figo della scuola… le mie amiche ci provano da quando è iniziata la scuola e non le dà corda e invece a te porta i disegni.
Willa: Ah, scusa ma devo andare in classe…
Dom: No, lei si chiama Claire e ha 15 anni.
Barman: Amico, non dire balle, con quel corpo ne ha almeno 18.
Dom:  Ti dico di no, va ancora al liceo
Claire: Franklin, ci deve essere un errore, mi dice PASS NON VALIDO.
Franklin: Nessun errore, non puoi entrare, Claire.
Claire: Chi è Claire? Io sono Raquel
Franklin: Raccontalo a un altro… buona serata Claire.
Addison: Ma non hai capito… Alison DILaurentis e Emily, quelle stronze della prof.essa di letteratura inglese e la coach di nuoto… tua zia aveva scoperto che era viva e di sicuro l’ha detto a Emily e lei non l’ha cercata per stare con tua zia. Posso usare questo diario per farle lasciare, bleah mi fanno vomitare.
Hadley: No Addi, quello è un diario privato di mia zia, non ti permetterò di prenderlo.
Addison: Vediamo se riesci a prendermi…

pretty little liars

INTERNO – MATTINA – LICEO DI ROSEWOOD

Le ragazze sono in corridoio e discutono della seduta di Hadley.

Claire: Quindi tua zia sapeva che la professoressa DiLaurentis era viva e l’ha detto alla coach Fields ?
Hadley: Si, lo aveva scoperto ma non possiamo sapere se abbia fatto in tempo a dirglielo
Ava : In che senso ?
Hadley : Dopo poco mia zia fu uccisa…
Willa: Ma è terribile, mi dispiace Had
Claire: Ma si è scoperto chi è stato ?
Hadley: Si, nonostante molti pensino che sia ancora viva, è stata uccisa da Lyndon James, un ragazzo che lei frequentava ma che ha lasciato per tornare con la coach Fields
Willa: E come faceva Addison a esserne sicura quindi ?
Ava: E’ chiaro che non poteva esserne sicura, ma lo sperava… odiava quelle due e voleva separarle.
Willa: E tu hai ricordato questa cosa grazie alla dott.essa Choc ?
Hadley: Si, l’avevo completamente rimossa, vi ho detto che è molto brava
Willa: Beh Ava mi aveva spaventato molto ma devo dire che non vedo l’ora di andare da lei
Hadley: Si, ti aspetta oggi pomeriggio.

Mentre stanno parlando, squillano tutti i telefoni e arriva un messaggio

“Non so come dirtelo, ci sto provando da anni ma non trovo il coraggio per dirti che ti amo Hadley. Sei tutto per me, non ce la faccio a esserti solo amica”

La telecamera inquadra le facce completamente shockata di tutte le ragazze, soprattutto quelle di Hadley e Willa.

SIGLA

INTERNO- MATTINA – LICEO DI ROSEWOOD

Le ragazze reagiscono al messaggio appena ricevuto.

Claire: Ma cosa vuol dire ?
Ava:  E’ un messaggio di B ?
Claire : No, non vedi che non è firmato. Ma è un messaggio per Hadley.
Ava: Giusto, Hadley chi te lo manda ?
Hadley: Non ne ho idea ragazze, sono completamente sconvolta, non ho mai ricevuto un messaggio del genere e non lo vorrei mai ricevere.
Willa: Davvero, Had ?
Hadley: Si, cioè starei malissimo a dover deludere un amico
Claire: Beh si, hai ragione, in questi casi si sta male in due.. l’amore non corrisposto è davvero una croce.
Hadley: Ma dimmi Wil, Maddy mi ha raccontato che hai fatto colpo su Bernardo LaMazza. Era questo che volevi dirmi l’altro giorno?
Ava: Davvero ? Quel figo ? E te lo sei portato a letto ? Dimmi di si, Wil.
Claire: Dai Ava, sai quanto è riservata Willa, la stai mettendo in imbarazzo
Ava: Ma siamo amiche, dobbiamo confidarci i segreti come diceva Addison
Willa: No, ragazze, non me lo sono fatto, anzi gli ho detto che non mi interessa stare con lui
Hadley: E perché Wil ? Tu meriti l’amore nella sua forma migliore. Promettimi che ci penserai
Ava: E mandaci una foto quando lo farai…
Claire: Avaaaaaaaaa
Ava: Stavo scherzando dai entriamo in classe…

INTERNO – MATTINA – CLASSE DEL LICEO DI ROSEWOOD

Le ragazze sono in classe durante la lezione del prof. Ducati.


Dom: Allora ragazzi oggi voglio fare qualcosa di nuovo : chiederò a tutti voi qual è la vostra canzone preferita e in base ai vostri voti decideremo la canzone che impareremo a suonare col flauto.
Ragazza: Ma che figata, prof!
Dom: mi fa piacere che vi piaccia la mia idea, vi chiamo e ognuno di voi dice un titolo . Iniziamo con Arcore
Arcore: Dolceamaro
Dom: Barco
Barco: Ciaone
Dom : Kat
Maddy : Essere una donna
Dom: Nichols
Ava : I’m a slave for you
Dom: Rodriguez
Claire non risponde…
Dom: Rodriguez, Rodriguez
Claire: Fuck it
Dom: Rose
Willa: Love the way you lie
Dom: St.Germain
Suona la campana…
Dom: Mi sembra di capire che avete tutti gusti diversi, ok sceglierò io. Rodriguez ti puoi fermare un attimo ?
Claire si ferma davanti al professore, mentre tutti escono.
Dom: Allora Claire, ce l’hai ancora con me?
Claire: Lei che dice, prof ?
Dom: Mi puoi chiamare Dom, se vuoi
Claire: Non voglio, non so se si rende conto di quello che ha fatto… stasera dovrò andare a dire che era tutto uno scherzo che mi ha fatto quel birbantello di mio zio.
Dom: Ma perché vuoi lavorare lì ?
Claire: E lei perché ci va ?
Dom: Sto bene lì dentro, ho bisogno di svagarmi, di non pensare
Claire: Ecco, esattamente perché lo faccio io… dovrebbe capirlo, prof.
Dom: Ma possiamo aiutarci a vicenda, invece di andare lì, potremmo cenare insieme a casa mia.
Mentre parlano, arriva la prof. GoOut che però rimane davanti alla porta a gustarsi la scena…
INTERNO – MATTINA – CASA DI CALEB RIVERS

Caleb e Brenda stanno parlando quando suona il telefono. E’ Hanna in videochiamata.

Brenda: Dai non per vantarci, ma siamo davvero una bella coppia
Caleb: Si, dai stiamo quasi completando… Hanna sarà contenta di avere la sua app.
Suona il telefono…
Caleb : Shhhh è Hanna.
Brenda: Uh me la presenti ?
Caleb: No, meglio di no, vado di là a parlarle
Hanna : Amore mio, perché c’hai messo così tanto a rispondere ?
Caleb: Ero in bagno, tesoro
Hanna: Ah, guarda ti piace la pancia… Immacolata Ashley Regina, saluta papà Caleb
Caleb: Ma è una femmina ? E me lo dici così ?
Hanna: Tesoro non vedi che ho la pancia tondeggiante, è chiaramente una femmina. A proposito… devo aspettare che il sole sia verde per avere la mia app ?
Caleb: No, amore, è quasi finita…
In quel momento si sentono dei rumori…
Hanna: Caleb, chi c’è lì con te ??
Caleb: Ah il mio collega, mi sta aiutando a creare l’app…
Entra Brenda nella stanza in cui c’è Caleb.
Brenda : Caleb, ho trovato la chiave di registro… dobbiamo brindare, ti aspetto di là
Hanna: E chi è quella bionda ??  Caleb ?
Caleb: Lei è Brenda, mi sta aiutando a finire l’app.
Hanna: Potevi dirmelo che era una donna, non sono mica una di quelle mogli gelose. Ma mica dorme lì ? Mangia lì ? Beve lì ? E perché ti aspetta per brindare?
Caleb: No non dorme qui e credo abbia finito l’app. Scusami tesoro, ma ora devo andare…
Hanna: Se l’hai finita, portamela… ti aspetto domani qui.
Caleb: Domani ?
Hanna: Se l’hai finita veramente, non ti serve altro tempo, no?
Caleb: Ehm, giusto.

INTERNO – MATTINA – LICEO DI ROSEWOOD

Willa è nel corridoio da solo, quando si avvicina Bernardo.

MV5BMjIxMzYyNjMwNl5BMl5BanBnXkFtZTcwNzUxMjM1Ng@@._V1_

Willa

Bernardo: Non ti voglio disturbare Willa, ma ti ho pensata di nuovo e ho fatto questo
In quel momento Willa riceve un messaggio.
Da “Papà”. “Willa, mi è arrivato un messaggio strano sulla tua amica Hadley, ne sai qualcosa? Ne parliamo stasera a casa”.
Willa guarda il messaggio e posa il cellulare…

Willa: Oh Bernardo, grazie mille, è bellissimo, ti va di prendere un caffè alla macchinetta?
Bernardo: Ma con molto piacere, andiamo.

INTERNO – MATTINA – UFFICIO DI POLIZIA DEL DETECTIVE STRAIGHT

Alison è nell’ufficio del detective Straight. Poco dopo partono i flashback di Alison.


Brad: Signora DiLaurentis, che piacere vederla… deve essere stato difficile per lei venire qui di nascosto.
Alison: Oggi la mia compagna è fuori città per un campionato di nuoto.
Brad: Ah benissimo, allora è pronta per finire il suo racconto ?
Alison: Si, tanto ormai ho fatto trenta e sono pronta a fare trentuno. Avevo deciso di lasciare Cyrus e quel sotterraneo e sapevo che l’unico modo per farlo era quello di tornare in vita come Alison DiLaurentis, ma dovevo ancora scoprire chi fosse A. Ho iniziato a spiare le mie amiche indossando un cappotto rosso e ho scoperto che erano dirette verso una baita e sapevo che era una trappola di –A. Per fortuna mi trovavo lì e sono riuscita a salvarle proprio in tempo. Tramite il detective Hollbrook sono riuscita a far arrestare Cyrus ed ero libera, non ci potevo credere, mi ero liberata di lui!. Certo ancora non sapevo chi fosse –A ma ormai era da tempo che non mi minacciava.
Brad: Così sei scappata via ?
Alison: C’ho provato ma dovetti tornare a Ravenswood quando la mia Emily rischiò di essere fatta a pezzi e dovevo fare di tutto per salvarla. Dovevo tirarla fuori da lì
Brad: E riuscì a salvarla ?
Alison: Si e rivelai che ero viva a tutte le mie amiche. Volevano che tornassi con loro ma le minacce ripresero e io non mi sentivo al sicuro. Me ne andai a New York e chiesi l’aiuto dei miei amici Noel e Cece, non sapendo che era lei quella dietro a tutto. L’aiutai dandole il mio biglietto per la Francia e lei come riconoscenza continuò a perseguitare me e le mie amiche quando tornai a Rosewood.
Brad: La ringrazio, signora DiLaurentis, ora è tutto più chiaro… quindi Addison potrebbe essere viva e in fuga da qualcuno…
Alison: Beh questa è la mia storia, non so quello che è successo ad Addison.
Mentre parlano, arriva un messaggio.
Brad: Bene, sono arrivate le prove. Sul vestito di Addison ci sono le impronte delle sue amiche. Posso chiamarle in centrale per interrogarle.
Alison: Ma sono mie studentesse, sono bravissime ragazze, non lo farebbero mai.
Brad: Signora DiLaurentis, può andare, la ringrazio molto. Da qui continuo io.

INTERNO – POMERIGGIO – CASA DI AVA NICHOLS

Ava torna a casa e scopre la sorella al telefono parlare in modo piuttosto burrascoso.


Kimberly : Ora basta, ti ho dato tutto quello che avevo. Non posso andare oltre. Non farò nient’altro per te. Non mi interessa delle conseguenze, non ti aiuterò più.
Ava: Kim, che succede ?? Apri la porta, Kim, apri questa porta…. Muoviti!!!!
Kimberly : Che vuoi ? Lasciami sola
Ava : Con chi stavi parlando ? che cosa hai fatto?
Kimberly(sbattendo la porta) : Niente, non sono fatti tuoi… lasciami in pace
Ava : Ma Kim, siamo sorelle… ti voglio aiutare… Kimmmmmm

INTERNO – POMERIGGIO – EX CASA DI ALEX DRAKE

Toby e Ezra sono nella casa dove Alex Drake ha rapito Spencer e Ezra quando arriva Stella, una bionda procace.


Ezra: Questo posto mi dà i brividi. Mi vedo ancora a scappare.
Toby: Ecco perché lo sto ristrutturando, nemmeno io voglio pensare al momento in cui ce le avevo entrambe davanti che mi dicevano di essere Spencer.
Ezra: Amico, menomale che le hai chiesto della poesia. Ma come hai potuto accettare questo lavoro ?
Toby: Stavolta ho letto il nome dell’acquirente : una certa Stella Kiss.
Ezra: E se fosse un nome in codice di Alex ?
Toby: No, ho cercato su internet e Stella è una famosa showgirl che ballava negli altri 90.
Stella : Ballo ancora se è per questo.
Toby : Sig… signora Kiss… è lei ?
Stella: Si, ma chiamami Stella, è così bello il mio nome.
Toby: Oh si, è stupendo
Stella: Tu devi essere il muratore, quanto sei figo…  lui è il tuo aiutante ?
Toby: Si, sono Toby Cavanaugh. Lui è Ezra Fitz, un famoso scrittore, ora produttore cinematrografico.
Stella: Ah, interessante… sai ho fatto anche del cinema… posso farti vedere se vuoi ?? Eppi bordei tu iu , eppi bordei tu iu , eppi bordei mister president, eppi bordei tu iu.
Ezra: Ehm, fantastica signora Kiss. E’ una perfetta Marilyn Monroe.
Stella: Chiamatemi Stella, baci stellari a tutti ragazzi… Toby se vuoi puoi dormire qui, la casa è grande per una persona sola…
Toby: Ehm… grazie Stella, ma preferisco andare a casa mia.
Stella: Come preferisci… la porta è sempre aperta per te e per i tuoi amici… giorno e notte…

INTERNO – POMERIGGIO – UFFICIO DELLA DOTT.ESSA CHOC

Willa è sdraiata sul lettino della dott.essa Choc, quando chiude gli occhi, vede Addison e rivive uno dei momenti più importanti della loro amicizia

Carmelita: Allora Willa, rilassati e chiudi gli occhi e dimmi cosa vedi.
Willa: Sai, Had è rimasta molto contenta della sua seduta e ti è molto grata
Carmelita: Oh che cara ragazza, la adoro come se fosse mia figlia. Dai chiudi gli occhi.
Willa: Ok… vedo Addison
Carmelita: Benissimo, dove siete ?
Willa: Siamo a casa mia e stiamo studiando…
Parte il flashback… 
Addison: Sta stronza c’ha dato 30 pagine da studiare da domani… ma chi se ne frega di Charles Dickins
Willa: Si chiama Dickens e scrive molto bene
Addison: Great Expectations, solo a una lesbica come lei può piacere…
Willa: Addi,  dai smettila
Addison: Di sicuro lo legge la notte alla coach Fields prima di toccarla… bleahhhh
Willa: Addi, così è impossibile studiare, smettila, te l’ho già detto.
Luc : Willaaaaaa c’è un pacco per te, scendi
Willa: Scusami Addi, scendo un attimo e torno… puoi aspettare…

Quando Willa si allontana, Addison inizia a frugare tra le sue cose e trova il suo cellulare sbloccato.
Sullo schermo c’è un messaggio non ancora inviato
Non so come dirtelo, ci sto provando da anni ma non trovo il coraggio per dirti che ti amo Hadley. Sei tutto per me, non ce la faccio a esserti solo amica”.

Willa torna in stanza e Addison le fa capire di aver letto il messaggio.


Willa: Scusa Addi, era l’ultimo cd di Emma Marrone… lo attendevo da tempo.
Addi: Quindi, la ami , è così ?
Willa: Emma ? si la amo da sempre.
Addi: Parlo di Hadley..
Willa: Hadley ? E che c’entra ? Siamo amiche
Addi: Non mi prendere in giro, so tutto, devi dirglielo o lo farò io
Willa: Ma tu non capisci, rischio di rovinare la nostra amicizia, è troppo importante per me Hadley.
Addi: Mi spiace, ma queste sono le regole… o lo fai tu o lo dirò io stasera stessa quando saremo al pigiama party.
Willa: Ti prego Addi…

La scena torna al presente…


Carmelita: Willa, ma stai piangendo? Va tutto bene ? Ti prendo un fazzoletto.
Willa: Sto bene, Carmelita… ora devo andare… grazie.
Carmelita: Grazie a te, ti auguro una buona serata col cuore.

SCENA FINALE –B-

Vediamo B  davanti a un computer con la scritta INCIDENTE AEREO : 120 MORTI con in mano un biglietto con scritto BALLO DEL LICEO DI ROSEWOOD.

FINE

copione8x05

personaggi8x05

8x05