8X05 “DEAD BODIES CAN TALK”

Previously on Pretty Little Liars…

Willa : E’ scomparsa…
Willa : L’ho cercata ovunque, credo di aver sentito un urlo.
Il telefono di Willa squilla e arriva un messaggio“ Non so come dirtelo, ci sto provando da anni ma non trovo il coraggio…”
Hadley scappa e arriva un messaggio sul cellulare di Ava
Aria : Devo andare in Papuasia a conoscere nostro figlio
Caleb : No, andrai tu da sola… altro che lavorare, devi rilassarti e pensare al bambino. Ti prometto che ti creerò la migliore app di sempre.
Hanna : Oh Caleb che bel pensiero, ma sarà pronta in pochi giorni vero?
Caleb : Si, assumerò qualcuno e mi farò aiutare.
Brad : Abbiamo trovato il cadavere di Addison Derringer.
Brad : Vi consiglio di non lasciare la città, scoprirò chi l’ha uccisa.
Tutte : “Sono tornata, so tutto e vi distruggerò una volta per tutte –B”

“Mi avete colpito e io colpirò voi… Cadrete una dopo l’altra – B”
Maddy: Willa, complimentoni, hai fatto colpo su Bernardo LaMazza.
Willa : Su chi ?
Maddy: Il più figo della scuola… le mie amiche ci provano da quando è iniziata la scuola e non le dà corda e invece a te porta i disegni.
Willa: Ah, scusa ma devo andare in classe…
Dom: No, lei si chiama Claire e ha 15 anni.
Barman: Amico, non dire balle, con quel corpo ne ha almeno 18.
Dom:  Ti dico di no, va ancora al liceo
Claire: Franklin, ci deve essere un errore, mi dice PASS NON VALIDO.
Franklin: Nessun errore, non puoi entrare, Claire.
Claire: Chi è Claire? Io sono Raquel
Franklin: Raccontalo a un altro… buona serata Claire.
Addison: Ma non hai capito… Alison DILaurentis e Emily, quelle stronze della prof.essa di letteratura inglese e la coach di nuoto… tua zia aveva scoperto che era viva e di sicuro l’ha detto a Emily e lei non l’ha cercata per stare con tua zia. Posso usare questo diario per farle lasciare, bleah mi fanno vomitare.
Hadley: No Addi, quello è un diario privato di mia zia, non ti permetterò di prenderlo.
Addison: Vediamo se riesci a prendermi…

pretty little liars

INTERNO – MATTINA – LICEO DI ROSEWOOD

Le ragazze sono in corridoio e discutono della seduta di Hadley.

Claire: Quindi tua zia sapeva che la professoressa DiLaurentis era viva e l’ha detto alla coach Fields ?
Hadley: Si, lo aveva scoperto ma non possiamo sapere se abbia fatto in tempo a dirglielo
Ava : In che senso ?
Hadley : Dopo poco mia zia fu uccisa…
Willa: Ma è terribile, mi dispiace Had
Claire: Ma si è scoperto chi è stato ?
Hadley: Si, nonostante molti pensino che sia ancora viva, è stata uccisa da Lyndon James, un ragazzo che lei frequentava ma che ha lasciato per tornare con la coach Fields
Willa: E come faceva Addison a esserne sicura quindi ?
Ava: E’ chiaro che non poteva esserne sicura, ma lo sperava… odiava quelle due e voleva separarle.
Willa: E tu hai ricordato questa cosa grazie alla dott.essa Choc ?
Hadley: Si, l’avevo completamente rimossa, vi ho detto che è molto brava
Willa: Beh Ava mi aveva spaventato molto ma devo dire che non vedo l’ora di andare da lei
Hadley: Si, ti aspetta oggi pomeriggio.

Mentre stanno parlando, squillano tutti i telefoni e arriva un messaggio

“Non so come dirtelo, ci sto provando da anni ma non trovo il coraggio per dirti che ti amo Hadley. Sei tutto per me, non ce la faccio a esserti solo amica”

La telecamera inquadra le facce completamente shockata di tutte le ragazze, soprattutto quelle di Hadley e Willa.

SIGLA

INTERNO- MATTINA – LICEO DI ROSEWOOD

Le ragazze reagiscono al messaggio appena ricevuto.

Claire: Ma cosa vuol dire ?
Ava:  E’ un messaggio di B ?
Claire : No, non vedi che non è firmato. Ma è un messaggio per Hadley.
Ava: Giusto, Hadley chi te lo manda ?
Hadley: Non ne ho idea ragazze, sono completamente sconvolta, non ho mai ricevuto un messaggio del genere e non lo vorrei mai ricevere.
Willa: Davvero, Had ?
Hadley: Si, cioè starei malissimo a dover deludere un amico
Claire: Beh si, hai ragione, in questi casi si sta male in due.. l’amore non corrisposto è davvero una croce.
Hadley: Ma dimmi Wil, Maddy mi ha raccontato che hai fatto colpo su Bernardo LaMazza. Era questo che volevi dirmi l’altro giorno?
Ava: Davvero ? Quel figo ? E te lo sei portato a letto ? Dimmi di si, Wil.
Claire: Dai Ava, sai quanto è riservata Willa, la stai mettendo in imbarazzo
Ava: Ma siamo amiche, dobbiamo confidarci i segreti come diceva Addison
Willa: No, ragazze, non me lo sono fatto, anzi gli ho detto che non mi interessa stare con lui
Hadley: E perché Wil ? Tu meriti l’amore nella sua forma migliore. Promettimi che ci penserai
Ava: E mandaci una foto quando lo farai…
Claire: Avaaaaaaaaa
Ava: Stavo scherzando dai entriamo in classe…

INTERNO – MATTINA – CLASSE DEL LICEO DI ROSEWOOD

Le ragazze sono in classe durante la lezione del prof. Ducati.


Dom: Allora ragazzi oggi voglio fare qualcosa di nuovo : chiederò a tutti voi qual è la vostra canzone preferita e in base ai vostri voti decideremo la canzone che impareremo a suonare col flauto.
Ragazza: Ma che figata, prof!
Dom: mi fa piacere che vi piaccia la mia idea, vi chiamo e ognuno di voi dice un titolo . Iniziamo con Arcore
Arcore: Dolceamaro
Dom: Barco
Barco: Ciaone
Dom : Kat
Maddy : Essere una donna
Dom: Nichols
Ava : I’m a slave for you
Dom: Rodriguez
Claire non risponde…
Dom: Rodriguez, Rodriguez
Claire: Fuck it
Dom: Rose
Willa: Love the way you lie
Dom: St.Germain
Suona la campana…
Dom: Mi sembra di capire che avete tutti gusti diversi, ok sceglierò io. Rodriguez ti puoi fermare un attimo ?
Claire si ferma davanti al professore, mentre tutti escono.
Dom: Allora Claire, ce l’hai ancora con me?
Claire: Lei che dice, prof ?
Dom: Mi puoi chiamare Dom, se vuoi
Claire: Non voglio, non so se si rende conto di quello che ha fatto… stasera dovrò andare a dire che era tutto uno scherzo che mi ha fatto quel birbantello di mio zio.
Dom: Ma perché vuoi lavorare lì ?
Claire: E lei perché ci va ?
Dom: Sto bene lì dentro, ho bisogno di svagarmi, di non pensare
Claire: Ecco, esattamente perché lo faccio io… dovrebbe capirlo, prof.
Dom: Ma possiamo aiutarci a vicenda, invece di andare lì, potremmo cenare insieme a casa mia.
Mentre parlano, arriva la prof. GoOut che però rimane davanti alla porta a gustarsi la scena…
INTERNO – MATTINA – CASA DI CALEB RIVERS

Caleb e Brenda stanno parlando quando suona il telefono. E’ Hanna in videochiamata.

Brenda: Dai non per vantarci, ma siamo davvero una bella coppia
Caleb: Si, dai stiamo quasi completando… Hanna sarà contenta di avere la sua app.
Suona il telefono…
Caleb : Shhhh è Hanna.
Brenda: Uh me la presenti ?
Caleb: No, meglio di no, vado di là a parlarle
Hanna : Amore mio, perché c’hai messo così tanto a rispondere ?
Caleb: Ero in bagno, tesoro
Hanna: Ah, guarda ti piace la pancia… Immacolata Ashley Regina, saluta papà Caleb
Caleb: Ma è una femmina ? E me lo dici così ?
Hanna: Tesoro non vedi che ho la pancia tondeggiante, è chiaramente una femmina. A proposito… devo aspettare che il sole sia verde per avere la mia app ?
Caleb: No, amore, è quasi finita…
In quel momento si sentono dei rumori…
Hanna: Caleb, chi c’è lì con te ??
Caleb: Ah il mio collega, mi sta aiutando a creare l’app…
Entra Brenda nella stanza in cui c’è Caleb.
Brenda : Caleb, ho trovato la chiave di registro… dobbiamo brindare, ti aspetto di là
Hanna: E chi è quella bionda ??  Caleb ?
Caleb: Lei è Brenda, mi sta aiutando a finire l’app.
Hanna: Potevi dirmelo che era una donna, non sono mica una di quelle mogli gelose. Ma mica dorme lì ? Mangia lì ? Beve lì ? E perché ti aspetta per brindare?
Caleb: No non dorme qui e credo abbia finito l’app. Scusami tesoro, ma ora devo andare…
Hanna: Se l’hai finita, portamela… ti aspetto domani qui.
Caleb: Domani ?
Hanna: Se l’hai finita veramente, non ti serve altro tempo, no?
Caleb: Ehm, giusto.

INTERNO – MATTINA – LICEO DI ROSEWOOD

Willa è nel corridoio da solo, quando si avvicina Bernardo.

MV5BMjIxMzYyNjMwNl5BMl5BanBnXkFtZTcwNzUxMjM1Ng@@._V1_

Willa

Bernardo: Non ti voglio disturbare Willa, ma ti ho pensata di nuovo e ho fatto questo
In quel momento Willa riceve un messaggio.
Da “Papà”. “Willa, mi è arrivato un messaggio strano sulla tua amica Hadley, ne sai qualcosa? Ne parliamo stasera a casa”.
Willa guarda il messaggio e posa il cellulare…

Willa: Oh Bernardo, grazie mille, è bellissimo, ti va di prendere un caffè alla macchinetta?
Bernardo: Ma con molto piacere, andiamo.

INTERNO – MATTINA – UFFICIO DI POLIZIA DEL DETECTIVE STRAIGHT

Alison è nell’ufficio del detective Straight. Poco dopo partono i flashback di Alison.


Brad: Signora DiLaurentis, che piacere vederla… deve essere stato difficile per lei venire qui di nascosto.
Alison: Oggi la mia compagna è fuori città per un campionato di nuoto.
Brad: Ah benissimo, allora è pronta per finire il suo racconto ?
Alison: Si, tanto ormai ho fatto trenta e sono pronta a fare trentuno. Avevo deciso di lasciare Cyrus e quel sotterraneo e sapevo che l’unico modo per farlo era quello di tornare in vita come Alison DiLaurentis, ma dovevo ancora scoprire chi fosse A. Ho iniziato a spiare le mie amiche indossando un cappotto rosso e ho scoperto che erano dirette verso una baita e sapevo che era una trappola di –A. Per fortuna mi trovavo lì e sono riuscita a salvarle proprio in tempo. Tramite il detective Hollbrook sono riuscita a far arrestare Cyrus ed ero libera, non ci potevo credere, mi ero liberata di lui!. Certo ancora non sapevo chi fosse –A ma ormai era da tempo che non mi minacciava.
Brad: Così sei scappata via ?
Alison: C’ho provato ma dovetti tornare a Ravenswood quando la mia Emily rischiò di essere fatta a pezzi e dovevo fare di tutto per salvarla. Dovevo tirarla fuori da lì
Brad: E riuscì a salvarla ?
Alison: Si e rivelai che ero viva a tutte le mie amiche. Volevano che tornassi con loro ma le minacce ripresero e io non mi sentivo al sicuro. Me ne andai a New York e chiesi l’aiuto dei miei amici Noel e Cece, non sapendo che era lei quella dietro a tutto. L’aiutai dandole il mio biglietto per la Francia e lei come riconoscenza continuò a perseguitare me e le mie amiche quando tornai a Rosewood.
Brad: La ringrazio, signora DiLaurentis, ora è tutto più chiaro… quindi Addison potrebbe essere viva e in fuga da qualcuno…
Alison: Beh questa è la mia storia, non so quello che è successo ad Addison.
Mentre parlano, arriva un messaggio.
Brad: Bene, sono arrivate le prove. Sul vestito di Addison ci sono le impronte delle sue amiche. Posso chiamarle in centrale per interrogarle.
Alison: Ma sono mie studentesse, sono bravissime ragazze, non lo farebbero mai.
Brad: Signora DiLaurentis, può andare, la ringrazio molto. Da qui continuo io.

INTERNO – POMERIGGIO – CASA DI AVA NICHOLS

Ava torna a casa e scopre la sorella al telefono parlare in modo piuttosto burrascoso.


Kimberly : Ora basta, ti ho dato tutto quello che avevo. Non posso andare oltre. Non farò nient’altro per te. Non mi interessa delle conseguenze, non ti aiuterò più.
Ava: Kim, che succede ?? Apri la porta, Kim, apri questa porta…. Muoviti!!!!
Kimberly : Che vuoi ? Lasciami sola
Ava : Con chi stavi parlando ? che cosa hai fatto?
Kimberly(sbattendo la porta) : Niente, non sono fatti tuoi… lasciami in pace
Ava : Ma Kim, siamo sorelle… ti voglio aiutare… Kimmmmmm

INTERNO – POMERIGGIO – EX CASA DI ALEX DRAKE

Toby e Ezra sono nella casa dove Alex Drake ha rapito Spencer e Ezra quando arriva Stella, una bionda procace.


Ezra: Questo posto mi dà i brividi. Mi vedo ancora a scappare.
Toby: Ecco perché lo sto ristrutturando, nemmeno io voglio pensare al momento in cui ce le avevo entrambe davanti che mi dicevano di essere Spencer.
Ezra: Amico, menomale che le hai chiesto della poesia. Ma come hai potuto accettare questo lavoro ?
Toby: Stavolta ho letto il nome dell’acquirente : una certa Stella Kiss.
Ezra: E se fosse un nome in codice di Alex ?
Toby: No, ho cercato su internet e Stella è una famosa showgirl che ballava negli altri 90.
Stella : Ballo ancora se è per questo.
Toby : Sig… signora Kiss… è lei ?
Stella: Si, ma chiamami Stella, è così bello il mio nome.
Toby: Oh si, è stupendo
Stella: Tu devi essere il muratore, quanto sei figo…  lui è il tuo aiutante ?
Toby: Si, sono Toby Cavanaugh. Lui è Ezra Fitz, un famoso scrittore, ora produttore cinematrografico.
Stella: Ah, interessante… sai ho fatto anche del cinema… posso farti vedere se vuoi ?? Eppi bordei tu iu , eppi bordei tu iu , eppi bordei mister president, eppi bordei tu iu.
Ezra: Ehm, fantastica signora Kiss. E’ una perfetta Marilyn Monroe.
Stella: Chiamatemi Stella, baci stellari a tutti ragazzi… Toby se vuoi puoi dormire qui, la casa è grande per una persona sola…
Toby: Ehm… grazie Stella, ma preferisco andare a casa mia.
Stella: Come preferisci… la porta è sempre aperta per te e per i tuoi amici… giorno e notte…

INTERNO – POMERIGGIO – UFFICIO DELLA DOTT.ESSA CHOC

Willa è sdraiata sul lettino della dott.essa Choc, quando chiude gli occhi, vede Addison e rivive uno dei momenti più importanti della loro amicizia

Carmelita: Allora Willa, rilassati e chiudi gli occhi e dimmi cosa vedi.
Willa: Sai, Had è rimasta molto contenta della sua seduta e ti è molto grata
Carmelita: Oh che cara ragazza, la adoro come se fosse mia figlia. Dai chiudi gli occhi.
Willa: Ok… vedo Addison
Carmelita: Benissimo, dove siete ?
Willa: Siamo a casa mia e stiamo studiando…
Parte il flashback… 
Addison: Sta stronza c’ha dato 30 pagine da studiare da domani… ma chi se ne frega di Charles Dickins
Willa: Si chiama Dickens e scrive molto bene
Addison: Great Expectations, solo a una lesbica come lei può piacere…
Willa: Addi,  dai smettila
Addison: Di sicuro lo legge la notte alla coach Fields prima di toccarla… bleahhhh
Willa: Addi, così è impossibile studiare, smettila, te l’ho già detto.
Luc : Willaaaaaa c’è un pacco per te, scendi
Willa: Scusami Addi, scendo un attimo e torno… puoi aspettare…

Quando Willa si allontana, Addison inizia a frugare tra le sue cose e trova il suo cellulare sbloccato.
Sullo schermo c’è un messaggio non ancora inviato
Non so come dirtelo, ci sto provando da anni ma non trovo il coraggio per dirti che ti amo Hadley. Sei tutto per me, non ce la faccio a esserti solo amica”.

Willa torna in stanza e Addison le fa capire di aver letto il messaggio.


Willa: Scusa Addi, era l’ultimo cd di Emma Marrone… lo attendevo da tempo.
Addi: Quindi, la ami , è così ?
Willa: Emma ? si la amo da sempre.
Addi: Parlo di Hadley..
Willa: Hadley ? E che c’entra ? Siamo amiche
Addi: Non mi prendere in giro, so tutto, devi dirglielo o lo farò io
Willa: Ma tu non capisci, rischio di rovinare la nostra amicizia, è troppo importante per me Hadley.
Addi: Mi spiace, ma queste sono le regole… o lo fai tu o lo dirò io stasera stessa quando saremo al pigiama party.
Willa: Ti prego Addi…

La scena torna al presente…


Carmelita: Willa, ma stai piangendo? Va tutto bene ? Ti prendo un fazzoletto.
Willa: Sto bene, Carmelita… ora devo andare… grazie.
Carmelita: Grazie a te, ti auguro una buona serata col cuore.

SCENA FINALE –B-

Vediamo B  davanti a un computer con la scritta INCIDENTE AEREO : 120 MORTI con in mano un biglietto con scritto BALLO DEL LICEO DI ROSEWOOD.

FINE

copione8x05

personaggi8x05

8x05

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...